Dove sottoporsi alla chirurgia plastica

Il proprio aspetto esteriore è una parte di noi stessi con cui conviviamo ogni giorno e che spesso ci lascia insoddisfatti per le più disparate ragioni, che si tratti di un inestetismo con cui siamo nati, che si è sviluppato nel tempo o che è dovuto a un qualche tipo di incidente. Il nostro aspetto influisce notevolmente sulla nostra autostima e a volte spesso anche sulla nostra salute, e per questo, in caso si volessero andare a modificare quelle parti di noi che non ci piacciono o che ci causano problemi, esistono diverse soluzioni a cui potersi affidare.

In particolare se siete interessati a un intervento di chirurgia plastica Mestre, potete rivolgervi al Dr. Antonio Tambuscio, andando a visitare il suo sito web, cliccando direttamente sulle parole evidenziate, per vedere di cosa si occupa più nello specifico e per chiedere una consulenza per valutare assieme il problema e come procedere per risolverlo.

 

 

La chirurgia plastica: cos’è

 

La chirurgia plastica è nello specifico una specializzazione della chirurgia, il cui scopo è quello di andare a restaurare i tessuti danneggiate del corpo umano e di correggere degli inestetismi.

La chirurgia plastica si divide in due sottocategorie: con fine funzionale (quindi per andare a correggere dei difetti che causano problemi di salute) e si parla di chirurgia ricostruttiva; e con fine estetico (per sistemare inestetismi che non piacciono del proprio aspetto) e si parla di chirurgia estetica.

 

È la figura del chirurgo plastico che si occupa di risolvere questi problemi e/o inestetismo: è un professionista laureato in Medicina e specializzato in chirurgia plastica. Si occupa sia di visitare il pazienze, sia di andare a definire il problema e la sua risoluzione sia di operare direttamente lui stesso.

È importante affidarsi a un chirurgo estetico capace e che abbia conseguito le certificazioni necessarie, come il Dr. Antonio Tambuscio, e non decidere di risparmiare e mettere il proprio corpo nelle mani di inesperti o truffatori.